Rendiconto finanziario

Il rendiconto finanziario consolidato è riportato in forma completa nei Prospetti contabili consolidati; qui di seguito viene fornito il commento unitamente ad una versione sintetica. 

(in milioni di euro)20132012
A) DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI ALL’INIZIO DEL PERIODO  17.657 17.526
B) DISPONIBILITÀ GENERATE (ASSORBITE) DALLE OPERAZIONI DEL PERIODO  7.589 6.444
C) DISPONIBILITÀ GENERATE (ASSORBITE) DALLE ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO (8.086) (7.537)
D) DISPONIBILITÀ GENERATE (ASSORBITE) DALLE ATTIVITÀ DI FINANZIAMENTO 3.188 1.643
Differenze cambi di conversione (909) (419)
E) VARIAZIONE NETTA DELLE DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI 1.782 131
F) DISPONIBILITÀ E MEZZI EQUIVALENTI A FINE PERIODO 19.439 17.657

Nel 2013 le operazioni del periodo hanno generato disponibilità per 7.589 milioni di euro derivanti per 6.121 milioni di euro dal flusso reddituale (risultato netto più ammortamenti e dividendi, variazione dei fondi, delle poste relative alla gestione delle vendite con buy-back, al netto delle “Plusvalenze/minusvalenze e altre poste non monetarie”) e per 1.468 milioni di euro dalla diminuzione del capitale di funzionamento.

Le attività di investimento hanno assorbito liquidità per 8.086 milioni di euro, principalmente per effetto degli investimenti in attività materiali e immateriali, pari a 7.440 milioni di euro (inclusi costi di sviluppo capitalizzati per 2.042 milioni di euro), della crescita, pari a 449 milioni di euro, dei crediti da attività di finanziamento principalmente riferibile all’attività di finanziamento delle reti di vendita in America Latina e in Cina e per 231 milioni di euro dagli investimenti in partecipazioni. Questi ultimi comprendono, tra gli altri, l’investimento in RCS (94 milioni di euro), le capitalizzazioni delle joint venture paritetiche Fiat India Automobiles (46 milioni di euro) e GAC Fiat Automobiles (37 milioni di euro) e l’acquisto del restante 50% di VM Motori (34 milioni di euro).

Le attività di finanziamento hanno generato risorse per 3,2 miliardi di euro. Nei 2013 sono stati emessi prestiti obbligazionari per complessivi 2,9 miliardi di euro ed è stato rimborsato un prestito di 1 miliardo di euro giunto a scadenza nel mese di febbraio. Inoltre nel periodo sono stati accesi nuovi finanziamenti a medio termine per circa 2,6 miliardi(1) di euro che hanno più che compensato il rimborso dei prestiti a medio termine in scadenza (2,0 miliardi di euro).

(1) Esclusi i circa 0,6 miliardi di euro delle nuove quote sottoscritte in occasione della rinegoziazione del Tranche B Term Loan di Chrysler avvenuta in giugno, in sostituzione di rimborsi per lo stesso ammontare.