Attività di direzione e coordinamento

Fiat S.p.A. non è soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di società o enti e definisce in piena autonomia i propri indirizzi strategici generali ed operativi. Ai sensi dell’art. 2497 bis del codice civile le società italiane controllate direttamente ed indirettamente, salvo casi particolari, hanno individuato Fiat S.p.A. quale soggetto che esercita l’attività di direzione e coordinamento. Tale attività consiste nell’indicazione degli indirizzi strategici generali ed operativi di Gruppo e si concretizza nella definizione ed adeguamento del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi e del modello di governance e degli assetti societari, nell’emanazione di un Codice di Condotta adottato a livello di Gruppo e nell’elaborazione delle politiche generali di gestione delle risorse umane e finanziarie, di approvvigionamento dei fattori produttivi e di marketing e comunicazione. Inoltre il coordinamento di Gruppo prevede la gestione accentrata, anche tramite società dedicate, dei servizi di tesoreria, societari ed amministrativi e di internal audit.

La direzione e coordinamento a livello di Gruppo consente alle società controllate, che rimangono pienamente depositarie della propria autonomia gestionale ed operativa, di realizzare economie di scala avvalendosi di professionalità e prestazioni specialistiche con crescenti livelli qualitativi e di concentrare le proprie risorse nella gestione del core business.

Le società controllate aventi sede all’estero generalmente beneficiano di tali attività. Tuttavia Chrysler, il cui Consiglio di Amministrazione è in maggioranza composto da soggetti indipendenti da Fiat, si rivolge per il finanziamento delle attività proprie e delle società controllate direttamente al mercato dei capitali e gestisce in autonomia le proprie risorse finanziarie. Il Consiglio di Amministrazione di Chrysler Group LLC, oltre ad assicurare che sia preservata l’autonomia finanziaria, ha la responsabilità di esercitare la supervisione della gestione, ivi inclusa l’approvazione degli investimenti al di sopra di determinate soglie e, nel corso del 2013, l’esame e l’approvazione delle “non – Alliance transactions” intercorrenti tra Fiat e Chrysler Group LLC eccedenti determinate soglie minime. Fiat S.p.A., attraverso la società interamente controllata Fiat North America LLC, ha completato in data 21 gennaio 2014, l’acquisizione dell’intera partecipazione detenuta dal VEBA Trust in Chrysler Group LLC, società che è ora indirettamente controllata al 100% da Fiat (si rinvia al capitolo “Eventi successivi alla chiusura dell’esercizio” per maggiori dettagli).